Primo Piano

Vivere il Giorno del Signore

DOMENICA XII DELL’ANNO B

Strumenti per la santificazione del giorno festivo in famiglia e in parrocchia

Meditazione sul vangelo del giorno

SABATO XI SETTIMANA

Dal vangelo secondo Matteo (Mt 6,24-34) In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Nessuno può servire due padroni, perché o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire Dio e la ricchezza». COMMENTO C’è una differenza irriducibile tra Dio e il denaro, ed è l’idea di potenza. Il denaro offre una vertigine di onnipotenza, nella pretesa di poter ottenere ogni cosa. La potenza di Dio invece non è l’arbitrio di poter fare ogni cosa, ma il mettersi al servizio, offrirsi per l’altro. >

Proprio bolognese

10 giugno. BEATE DIANA E CECILIA

Diana degli Andalò (Bologna, 1200 circa-10 giugno 1236) e Cecilia Cesarini (Roma, 1200 circa-Bologna, 1260) sono figure insigni di quella fioritura verginale che accompagnò la presenza di san Domenico nella nostra città. Diana nelle mani del Patriarca emise i voti di castità, povertà e obbedienza. Intorno a lei si raccolsero altre religiose, fra cui la beata Cecilia. Nell'epistolario di Diana con il beato Giordano di Sassonia, uno dei primi compagni del Fondatore dell'Ordine dei Predicatori, è documentato il fervore di questa prima comunità nel cuore di Bologna, mentre a Cecilia è attribuita una mirabile descrizione di san Domenico. Il culto delle due beate vergini domenicane è stato confermato da Leone XIII. >

Anno speciale dedicato dal papa a san Giuseppe

PREGHIERE A SAN GIUSEPPE

Con la lettera apostolica PATRIS CORDE papa Francesco ha ricordato i 150 da quando Pio IX ha proclamato Giuseppe patrono della Chiesa universale. Alla figura di questo santo ha offerto alcune riflessioni sul valore della sua paternità che si aggiungono a quelle che già Giovanni Paolo II aveva formulato nell’esortazione apostolica Redemptoris Custos, coronando le attenzioni che il magistero ha dedicato a questo papa in questi secoli, in particolare con le preghiere di Leone XIII, di Pio XII, di Giovanni XXIII, di Paolo VI e Giovanni Paolo II. Per aiutare la meditazione e la preghiera potete trovare:… >

Il seminatore uscì a seminare...

Preghiera biblica nelle case

Dalla collaborazione con l’Ufficio Catechistico è nato questo percorso di preghiera a partire dalla Parola di Dio, perché nell’esperienza familiare e personale di contatto con il Signore attraverso la sua parola, noi possiamo riappropriarci di un tratto distintivo della nostra identità cristiana: essere interlocutori di Dio. È una iniziativa incoraggiata dalla nota pastorale dell’arcivescovo, che ha richiamato l’importanza della preghiera e di una sua migliore qualità a partire proprio dalla frequentazione della Sacra Scrittura. Alla pagina curata dall’Ufficio catechistico si trovano le proposte divise per tappe: 1. Paternità di Dio (ottobre – natale); 2. Il pane quotidiano (gennaio –… >

Appuntamenti dall'Ufficio

condividi su