L'anima mia ha sete del Signore

Sabato II di Pasqua

Meditazione sul vangelo del giorno

Dal vangelo secondo Marco (16,15-20)

In quel tempo, Gesù apparve agli Undici
e disse loro: «Andate in tutto il mondo
e proclamate il Vangelo a ogni creatura.
Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato».
Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio. Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore agiva insieme con loro e confermava la Parola con i segni che la accompagnavano.

COMMENTO All’inizio del Vangelo, le prime parole di Gesù sono il suo appello alla conversione alla fede nel Vangelo perché il Regno di Dio è vicino. Ora che è risorto dai morti, questo appello è affidato ai discepoli perché il Regno di Dio si allarga oltre i confini di Israele, a tutte le creature. L’onda dell’evangelizzazione raggiunge anche noi, qui ed ora e ci chiede di confermare il nostro battesimo. Chi crede in lui, immerso (battezzato), si lascia ripescare da lui. Chi non crede, rimane immerso (sepolto), rifiuta la mano che lo tira fuori. Il primo passo della liberazione è fidarsi, aprire il nostro cerchio chiuso al rischio dell’altro. La fede è la nostra libertà.

PREGHIERA
Salmo 15(16)

Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio.
Ho detto al Signore:
«Il mio Signore sei tu, solo in te è il mio bene».

Il Signore è mia parte di eredità e mio calice:
nelle tue mani è la mia vita.
Per me la sorte è caduta su luoghi deliziosi:
la mia eredità è stupenda.

Benedico il Signore che mi ha dato consiglio;
anche di notte il mio animo mi istruisce.
Io pongo sempre davanti a me il Signore,
sta alla mia destra, non potrò vacillare.

Per questo gioisce il mio cuore
ed esulta la mia anima;
anche il mio corpo riposa al sicuro,
perché non abbandonerai la mia vita negli inferi,
né lascerai che il tuo fedele veda la fossa.

Mi indicherai il sentiero della vita,
gioia piena alla tua presenza,
dolcezza senza fine alla tua destra.

 

Preghiamo.

Ascolta, o Padre, la preghiera dei tuoi figli,
che professano la fede nel Cristo Salvatore,
asceso alla tua destra nella gloria,
e fa’ che, sentendo la sua presenza in mezzo a noi,
sino alla fine dei tempi,
si compia in ogni luogo, la salvezza
acquistata dal sacrificio del Cristo,
e, con la predicazione del Vangelo,
la moltitudine dei tuoi figli ottenga da lui,
la vita nuova promessa a tutti gli uomini.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail