Preghiera del Santo Rosario e supplica dell'Arcivescovo

CONTINUIAMO A PREGARE INSIEME NEL TEMPO DELL’EPIDEMIA

ogni giorno alle ore 19 nelle parrocchie o zone pastorali

Insistiamo nella preghiera, insieme con Maria, madre di Gesù, per affidare al Signore le nostre ansie e le nostre speranze in questo periodo di pandemia.

Ogni sera, alle 19, l’Arcivescovo chiede di pregare con il santo Rosario nelle nostre zone pastorali, come sembra più opportuno.
Questa è la traccia che l’arcivescovo ha seguito in queste settimane, e che viene nuovamente offerta alle parrocchie come traccia per elaborare la propria preghiera.
Una certa varietà di testi, tra i salmi introduttivi, le litanie e le orazioni permetterà di pregare meglio, se si provvederà con sapienza alle scelte opportune.

Il testo della preghiera è riportato qui di seguito, oppure puoi scaricare il sussidio a colori o in bianco e nero. 


Presentazione

Dopo una introduzione (1), in cui ci rendiamo conto che il Signore è in mezzo noi e gli chiediamo perdono, la preghiera ci fa recitare un salmo (2), una supplica colma di fiducia che possiamo recitare da soli, a cori alterni, oppure con un ritornello, a seconda dei presenti, scegliendo di giorno in giorno un testo diverso.
Terminata questa prima parte, meditiamo i misteri del santo Rosario (3), con l’aiuto di un versetto e di un piccolo commento che orienti la nostra preghiera.
Terminato il rosario, si propone una litania (4), mariana (in due versioni) oppure dei santi, con qualche riferimento alla storia di santità della nostra Chiesa bolognese.
Nel tempo presente, insistiamo nella preghiera con le invocazioni (5), prima della supplica (6) composta dall’Arcivescovo per la situazione attuale e della conclusione (7).
In appendice si mettono a disposizione diverse orazioni tematiche, tratte con qualche adattamento dal Messale e dal Rituale romano, che possono essere utilizzate a seconda della necessità.

1. Introduzione

1.1 Saluto
Guida: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo. Tutti: Amen.
Guida: Il Signore, che guida i nostri cuori nell’amore
e nella pazienza di Cristo, sia con tutti voi. Tutti: E con il tuo spirito.
oppure
Il Dio della speranza, che ci riempie di ogni gioia e pace nella fede per la potenza dello Spirito Santo, sia con tutti voi. Tutti: E con il tuo spirito.

1.2 Introduzione
La Guida può introdurre la preghiera con queste o simili parole:
La presente situazione ci invita a riconoscere alcune verità: siamo isolati, ma non lontani da Dio; siamo soli, ma non smettiamo di essere fratelli; siamo impediti di fare tante cose abituali, ma non di pregare.
Così , come ci insegna il Vangelo, vogliamo insistere proprio nella preghiera, perché Dio è con noi e condivide le nostre prove, perché siamo una famiglia e ci sta a cuore il destino e la tribolazione di tanti nostri fratelli; perché la preghiera è potente quando esprime tutta la nostra fiducia nella misericordia del Padre.
Maria, la Madre di Gesù, ci incoraggia a questa confidenza. Lei l’ha provata nei giorni della sua vita terrena; lei ora ce la conferma dalla sua attuale condizione gloriosa. Lasciamo che la preghiera e la meditazione dei misteri del rosario in sua compagnia, rianimino la nostra speranza.

1.3 Richiesta di perdono
Guida: Fratelli, con tutta umiltà riconosciamo le nostre miserie e confidiamo nella misericordia di Dio e nella solidarietà dei santi e dei fratelli.
Tutti: Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli,
che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni,
per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa.
E supplico la beata sempre vergine Maria,
gli angeli, i santi e voi, fratelli,
di pregare per me il Signore Dio nostro.
Guida: Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. Tutti: Amen.

2. Salmodia

2.1 Salmo 70(71) (parte prima)
Lettore: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

Tutti: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

Lettore: Liberami, difendimi per la tua giustizia, *
porgimi ascolto e salvami. 

Sii per me rupe di difesa, †
baluardo inaccessibile, *
poiché tu sei mio rifugio e mia fortezza. 

Mio Dio, salvami dalle mani dell’empio, *
dalle mani dell’iniquo e dell’oppressore. 

Tutti: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

Lettore: Sei tu, Signore, la mia speranza, *
la mia fiducia fin dalla mia giovinezza. 

Su di te mi appoggiai fin dal grembo materno, †
dal seno di mia madre tu sei il mio sostegno; *
a te la mia lode senza fine. 

Sono parso a molti quasi un prodigio: *
eri tu il mio rifugio sicuro. 

Della tua lode è piena la mia bocca, *
della tua gloria, tutto il giorno. 

Tutti: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

Lettore: Non mi respingere nel tempo della vecchiaia, *
non abbandonarmi quando declinano le mie forze. 

Contro di me parlano i miei nemici, *
coloro che mi spiano congiurano insieme: 

«Dio lo ha abbandonato, †
inseguitelo, prendetelo, *
perché non ha chi lo liberi». 

O Dio, non stare lontano: *
Dio mio, vieni presto ad aiutarmi. 

Tutti: Gloria al Padre e al Figlio*
e allo Spirito santo*
Come era nel principio e ora e sempre*
e nei secoli dei secoli. Amen.

Tutti: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

2.2 in alternativa Salmo 70(71) (parte parte seconda)
Lettore: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

Tutti: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

Lettore: Siano confusi e annientati quanti mi accusano, †
siano coperti d’infamia e di vergogna *
quanti cercano la mia sventura.

Io, invece, non cesso di sperare, *
moltiplicherò le tue lodi. 

La mia bocca annunzierà la tua giustizia, †
sempre proclamerà la tua salvezza, *
che non so misurare. 

Dirò le meraviglie del Signore, *
ricorderò che tu solo sei giusto. 

Tu mi hai istruito, o Dio, fin dalla giovinezza *
e ancora oggi proclamo i tuoi prodigi. 

Tutti: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

Lettore: E ora, nella vecchiaia e nella canizie, *
Dio, non abbandonarmi, 

finché io annunzi la tua potenza, *
a tutte le generazioni le tue meraviglie. 

La tua giustizia, Dio, è alta come il cielo, †
tu hai fatto cose grandi: *
chi è come te, o Dio? 

Mi hai fatto provare molte angosce e sventure: †
mi darai ancora vita, *
mi farai risalire dagli abissi della terra, 

accrescerai la mia grandezza *
e tornerai a consolarmi. 

Tutti: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

Lettore: Allora ti renderò grazie sull’arpa, †
per la tua fedeltà, o mio Dio; *
ti canterò sulla cetra, o santo d’Israele. 

Cantando le tue lodi, esulteranno le mie labbra *
e la mia vita, che tu hai riscattato. 

Anche la mia lingua tutto il giorno proclamerà la tua giustizia, *
quando saranno confusi e umiliati quelli che cercano la mia rovina.

Tutti: Gloria al Padre e al Figlio*
e allo Spirito santo*
Come era nel principio e ora e sempre*
e nei secoli dei secoli. Amen.

Tutti: In te mi rifugio, Signore, *
ch’io non resti confuso in eterno. 

2.3 in alternativa Salmo 120(121)
Lettore: Il Signore è il tuo custode, †
il Signore è come ombra che ti copre, *
e sta alla tua destra.

Tutti: Il Signore è il tuo custode, †
il Signore è come ombra che ti copre, *
e sta alla tua destra.

Lettore: Alzo gli occhi verso i monti: *
da dove mi verrà l’aiuto? 

Il mio aiuto viene dal Signore, *
che ha fatto cielo e terra. 

Non lascerà vacillare il tuo piede, *
non si addormenterà il tuo custode. 

Non si addormenta, non prende sonno, *
il custode d’Israele. 

Tutti: Il Signore è il tuo custode, †
il Signore è come ombra che ti copre, *
e sta alla tua destra.

Lettore: Di giorno non ti colpirà il sole, *
né la luna di notte. 

Il Signore ti proteggerà da ogni male, *
egli proteggerà la tua vita. 

Il Signore veglierà su di te, quando esci e quando entri, *
da ora e per sempre.

Tutti: Gloria al Padre e al Figlio*
e allo Spirito santo*
Come era nel principio e ora e sempre*
e nei secoli dei secoli. Amen.

Tutti: Il Signore è il tuo custode, †
il Signore è come ombra che ti copre, *
e sta alla tua destra.

2.4 in alternativa Salmo 129(130)
Lettore: Io spero nel Signore, *
l’anima mia spera nella sua parola.

Tutti: Io spero nel Signore, *
l’anima mia spera nella sua parola.

Lettore: Dal profondo a te grido, o Signore; *
Signore, ascolta la mia voce.

Siano i tuoi orecchi attenti *
alla voce della mia preghiera. 

Se consideri le colpe, Signore, *
Signore, chi potrà sussistere? 

Ma presso di te è il perdono, *
perciò avremo il tuo timore. 

Tutti: Io spero nel Signore, *
l’anima mia spera nella sua parola.

Lettore: Io spero nel Signore, *
l’anima mia spera nella sua parola. 

L’anima mia attende il Signore *
più che le sentinelle l’aurora. 

Israele attenda il Signore, *
perché presso il Signore è la misericordia, 

grande è presso di lui la redenzione; *
egli redimerà Israele da tutte le sue colpe.

Tutti: Gloria al Padre e al Figlio*
e allo Spirito santo*
Come era nel principio e ora e sempre*
e nei secoli dei secoli. Amen.

Tutti: Io spero nel Signore, *
l’anima mia spera nella sua parola.

2.5 Orazione

Guida: Preghiamo
Esaudisci, Dio nostra salvezza, la preghiera di questo tuo popolo, e per l’intercessione della beata sempre vergine Maria e tutti i santi, liberaci da ogni male secondo il tuo giudizio, e rendici sicuri della tua misericordia.
Per Cristo nostro Signore. Tutti: Amen.

Per orazioni diverse, consultare l’appendice in fondo.

3. Santo rosario della Beata Vergine Maria

3.1 Lunedì e sabato: misteri gaudiosi
Primo mistero: l’annuncio dell’angelo a Maria
Lettore: L’angelo disse a Maria: «Non temere, perché hai trovato grazia presso Dio. (Lc 1,30).
Lettore 2: Con te non abbiamo paura, Vergine Madre di Dio. Rendici coraggiosi del tuo coraggio nel fare la volontà del Padre, con piena fiducia in colui che ci fa trovare grazia.

Secondo mistero: la visita di Maria ad Elisabetta
Lettore: Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «beata colei che ha creduto» (Lc 1,42).
Lettore 2: Nella presente tristezza, aspiriamo alla tua stessa felicità, Maria, quella che si genera dalla fiducia nel Signore.

Terzo mistero: la nascita di Gesù a Betlemme
Lettore: L’angelo disse ai pastori: «Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia: oggi, è nato per voi un Salvatore» (Lc 2,10.11).
Lettore 2: Non siamo soli e privi di salvezza. Colui che si prende cura del suo popolo abita in mezzo a noi. Tu, Maria lo hai generato per noi e ce lo offri ancora.

Quarto mistero: la presentazione al tempio di Gesù
Lettore: La profetessa Anna, sopraggiunta in quel momento, parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme. (Lc 2,38).
Lettore 2: Hai condiviso il tuo Figlio con quanti attendevano la gioia, o Maria. Rendici forti per testimoniare la nostra speranza anche nel tempo presente.

Quinto mistero: Lo smarrimento e ritrovamento di Gesù nel tempio
Lettore: Gesù rispose a Maria e Giuseppe: «Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?». Ma essi non compresero ciò che aveva detto loro. (Lc 2,49-50).
Lettore 2: Madre di Gesù, ancella del Signore, tu che hai imparato a fare la volontà del Padre, svela i misteri della sua Sapienza anche a noi, per non rimanere confusi nella nella presente condizione.

3.2 Martedì e venerdì: misteri dolorosi
Primo mistero: l’agonia di Gesù nell’orto degli ulivi
Lettore: Gesù pregava dicendo: «Padre mio, se è possibile, passi via da me questo calice! Però non come voglio io, ma come vuoi tu!» (Mt 26,39).
Lettore 2: Condividiamo, santa Madre di Gesù, la pena e la paura di quanti sono nella tribolazione di questi giorni, che tutti ci fa simili al Figlio di Dio.

Secondo mistero: la flagellazione di Gesù alla colonna
Lettore: Pilato fece prendere Gesù e lo fece flagellare. I soldati poi gli davano schiaffi. (Gv 19,1.3)
Lettore 2: Gesù, nato da te, o donna, è uomo come noi, ed è umiliato dal male come lo siamo noi ora. Il tuo soccorso ci sostenga nella prova.

Terzo mistero: la coronazione di spine
Lettore: I soldati intrecciarono [per lui] una corona di spine. Poi, inginocchiandosi lo deridevano: «Salve, re dei Giudei!» (Mt 27,28.29).
Lettore 2: Sotto i tuoi occhi, Maria, tuo Figlio si mostra nella regalità che aveva annunziato l’angelo. La sua signoria si svela in una misericordia più grande della violenza, perché tutti possano sperare in lui, anche chi lo ha umiliato.

Quarto mistero: la salita di Gesù al Calvario
Lettore: I soldati condussero via Gesù per crocifiggerlo. Incontrarono un uomo di Cirene, chiamato Simone, e lo costrinsero a portare la sua croce (Mt 27,31.32).
Lettore 2: Una misteriosa comunione unisce i sofferenti al Cristo tuo Figlio, santa Madre di Dio, perché egli si riconosce in loro. Aiutaci a soccorrerlo, perché quando verrà nella gloria ci chiami alla sua destra.

Quinto mistero: la morte di Gesù in croce.
Lettore: Gesù gridò a gran voce: «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?» (Mt 27,45-46).
Lettore 2: La tua fede, Maria, ai piedi della croce, ci faccia annunciare la vittoria di Dio sul male, anche davanti al lutto e alla tribolazione di questi giorni, perché desiderando il Cielo, arriviamo anche noi a chiamare “Sorella” la morte.

3.3 Giovedì: misteri luminosi
Primo mistero: il battesimo di Gesù al fiume Giordano
Lettore: Vedendo Gesù venire verso di lui, Giovanni disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo!» (Gv 1,29).
Lettore 2: C’è chi è più forte del male e del peccato: tuo Figlio, Maria, l’agnello di Dio che si è caricato di tutti i nostri peccati e li ha tolti per sempre.

Secondo mistero: Gesù svela la sua gloria a Cana di Galilea
Lettore: Vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea. Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: «Non hanno vino» (Gv 2,1.3).
Lettore 2: A te, Maria, non sfugge quando viene a mancarci la gioia. Ti sta a cuore la nostra felicità e per questo ci raccomandi al tuo Figlio, Gesù.

Terzo mistero: Gesù annuncia il Vangelo del Regno di Dio
Lettore: Gesù andò nella Galilea e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo» (Mc 1,14).
Lettore 2: Gesù è venuto nel mondo per annunciare la buona notizia: tu che l’hai ascoltata e accolta fin dalle parole dell’angelo, aiuta noi a credere che siamo amati, attesi, sostenuti, destinati al suo Regno, fin dalla fondazione del mondo.

Quarto mistero: la trasfigurazione di Gesù
Lettore: Gesù disse: «Padre, glorifica il tuo nome». Venne allora una voce dal cielo: «L’ho glorificato e lo glorificherò ancora!». (Gv 12,28).
Lettore 2: La gloria del Padre è per i figli, per noi che sosteniamo con la fede di Gesù Cristo la tribolazione del momento presente. La bellezza segreta del tuo Figlio, Maria, ci illumini nel cammino.

Quinto mistero: l’istituzione dell’Eucaristia nell’ultima cena
Lettore: Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me (Gv 6,57).
Lettore 2: Gesù tuo Figlio, santa Madre di Dio, è il “Pane del cielo”, e se in questi giorni siamo impediti di offrire e ricevere l’Eucaristia, non ci manchi lo stesso il nutrimento celeste, nell’ascolto del Vangelo.

3.4 Mercoledì e domenica: misteri gloriosi
Primo mistero: la risurrezione di Gesù dai morti nel suo vero corpo
Lettore: «Non temere! Io sono il Primo e l’Ultimo, e il Vivente. Ero morto, ma ora vivo per sempre» (Ap 1,17.18).
Lettore 2: Nella sua risurrezione, Gesù ci svela che il male, il peccato e la morte hanno il destino segnato. La nostra fede pasquale, che è la tua stessa fede, o Maria, ci incoraggi anche davanti ai mali presenti.

Secondo mistero: l’ascensione al cielo di Gesù risorto
Lettore: Il Signore Gesù fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio. Allora gli apostoli partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore agiva insieme con loro e confermava la Parola con i segni che la accompagnavano (Mc 16,19-20).
Lettore 2: Salito al cielo, il Signore non ha abbandonato la terra, non ha lasciato noi suoi discepoli senza la sua grazia. Tu Maria ci ricordi che egli è sempre con noi, tutti i giorni, fino alla fine, per esercitare in noi la sua vittoria sul male.

Terzo mistero: la discesa dello Spirito Santo su Maria e gli apostoli
Lettore: Quand’ebbero terminato la preghiera, il luogo in cui erano radunati tremò e tutti furono colmati di Spirito Santo e proclamavano la parola di Dio con franchezza (At 4,31).
Lettore 2:.Come una Madre, tu raccogli anche ora i discepoli smarriti, e li rendi disponibili alla Pentecoste. Lo Spirito del Risorto scuota la comunità cristiana. Venga ancora lo Spirito, ci liberi dal male e ci ridesti al servizio del Vangelo.

Quarto mistero: l’assunzione di Maria in cielo in anima e corpo
Lettore: Tutti erano perseveranti e concordi nella preghiera, insieme a a Maria, la madre di Gesù (At 1,14).
Lettore 2: Maria, tu partecipi della Pasqua di Cristo e vivi per sempre della sua vita, Tu sei presente in mezzo a noi, come nella prima comunità. Tu preghi con noi, ci incoraggi , ci accompagni al traguardo sperato.

Quinto mistero: l’incoronazione di Maria regina del cielo e della terra
Lettore:«Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il suo nome. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata». (Lc 1,49.48).
Lettore 2: Maria, che condividi la vittoria del tuo Figlio in cielo, aiutaci a far splendere il Regno di Dio fra di noi, nella liberazione dal male e nella crescita del bene, fino al suo compimento definitivo.

Si recitano 1 “Padre nostro”, 10 “Ave Maria”, 1 “Gloria al Padre”.

3.5 Antifona mariana
A conclusione del Rosario si può recitare una delle seguenti antifone mariane.
Tutti: Salve, Regina, Madre di misericordia;
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo, noi esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il frutto benedetto del Tuo seno.
O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria!

oppure:

Tutti: Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio:
non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova
e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

A seconda della consuetudine si può aggiungere la preghiera per l’acquisto delle sante indulgenze, ovvero un “Padre nostro”, “Ave Maria” e un “Gloria al Padre” per il nostro papa Francesco e 3 “Eterno riposo“ per i defunti.

4. Litanie
4.1 Litanie Lauretane
Signore, pietà Signore, pietà.
Cristo, pietà Cristo, pietà.
Signore, pietà Signore, pietà.
[Cristo, ascoltaci Cristo, ascoltaci.
Cristo, esaudiscici Cristo, esaudiscici.]
Padre che sei nei Cieli abbi pietà di noi.
Figlio, Redentore del mondo abbi pietà di noi.
Spirito Santo Paraclito abbi pietà di noi.
Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi.
Santa Maria prega per noi.
Santa Madre di Dio
Santa Vergine delle vergini
Madre di Cristo
Madre della Chiesa
Madre della divina grazia
Madre purissima
Madre castissima
Madre sempre vergine
Madre immacolata
Madre degna d’amore
Madre ammirabile
Madre del buon Consiglio
Madre del Creatore
Madre del Salvatore
Vergine prudentissima
Vergine degna di onore
Vergine degna di lode
Vergine potente
Vergine clemente
Vergine fedele
Specchio di perfezione
Sede della Sapienza
Fonte della nostra gioia
Tempio dello Spirito Santo
Tabernacolo dell’eterna gloria,
Dimora consacrata a Dio
Rosa mistica
Torre della santa città di Davide,
Fortezza inespugnabile
Santuario della divina presenza
Arca dell’alleanza
Porta del Cielo
Stella del mattino
Salute degli infermi
Rifugio dei peccatori
Consolatrice degli afflitti
Aiuto dei cristiani
Regina degli angeli
Regina dei patriarchi
Regina dei profeti
Regina degli apostoli
Regina dei martiri
Regina dei testimoni della fede
Regina delle vergini
Regina di tutti i santi
Regina concepita senza peccato
Regina assunta in Cielo
Regina del santo Rosario
Regina della famiglia
Regina della pace

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo perdonaci, Signore.
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo ascoltaci, Signore.
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi.

Guida: Prega per noi, santa Madre di Dio
Tutti: rendici degni delle promesse di Cristo.

Guida: Preghiamo.
Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, e per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre Vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Tutti: Amen.

4.2 in alternativa: Litanie dell’Addolorata
Signore, pietà Signore, pietà.
Cristo, pietà Cristo, pietà.
Signore, pietà Signore, pietà.
[Cristo, ascoltaci Cristo, ascoltaci.
Cristo, esaudiscici Cristo, esaudiscici.]
Padre che sei nei Cieli abbi pietà di noi.
Figlio, Redentore del mondo abbi pietà di noi.
Spirito Santo Paraclito abbi pietà di noi.
Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi.
Madre del Crocifisso, prega per noi.
Madre del cuore trafitto
Madre del Redentore
Madre dei redenti
Madre dei viventi
Madre dei discepoli
Vergine obbediente
Vergine offerente
Vergine fedele
Vergine del silenzio
Vergine del perdono
Vergine dell’attesa
Donna esule
Donna forte
Donna intrepida Donna del dolore
Donna della nuova alleanza
Donna della speranza
Novella Eva
Socia del Redentore
Serva della riconciliazione
Difesa degli innocenti
Coraggio dei perseguitati
Fortezza degli oppressi
Speranza dei peccatori
Consolazione degli afflitti
Rifugio dei miseri
Conforto degli esuli
Sostegno dei deboli
Sollievo degli infermi
Regina dei martiri
Gloria della Chiesa
Vergine della Pasqua 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo perdonaci, Signore.
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo ascoltaci, Signore.
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi.

Guida: Prega per noi, santa Madre di Dio
Tutti: rendici degni delle promesse di Cristo.

Guida: Preghiamo.
Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, e per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre Vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine.  Per Cristo nostro Signore. Tutti: Amen.

4.3. in alternativa: Litanie dei santi
Signore, pietà Signore, pietà.
Cristo, pietà Cristo, pietà.
Signore, pietà Signore, pietà.
[Cristo, ascoltaci Cristo, ascoltaci.
Cristo, esaudiscici Cristo, esaudiscici.]
Padre che sei nei Cieli abbi pietà di noi.
Figlio, Redentore del mondo abbi pietà di noi.
Spirito Santo Paraclito abbi pietà di noi.
Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi.
Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi.
Santa Maria della vita
Santa Maria del soccorso
Santa Maria della pace
Santa Maria della pietà
Santa Maria della misericordia
Santa Maria salute degli infermi
San Michele
Santi angeli di Dio
San Giovanni Battista
San Giuseppe
Santi Pietro e Paolo
Sant’Andrea
San Giovanni
Santi apostoli ed evangelisti
Santa Maria Maddalena
Santi discepoli del Signore
San Lorenzo
San Sebastiano
Santi Vitale ed Agricola
San Procolo
Sant’Elia Facchini
Santa Lucia
Santa Maria Goretti
Santa Teresa Benedetta della Croce
Santi Martiri di Cristo
Sant’Ambrogio
San Silvestro
San Gregorio
Sant’ Agostino
San Petronio
Santi Cirillo e Metodio
San Benedetto
San Francesco
San Domenico
Sant’Antonio da Padova
San Camillo de’ Lellis
San Giovanni di Dio
San Vincenzo de’ Paoli
San Rocco
San Giuseppe Moscati
Santa Caterina da Siena
Santa Brigida di Svezia
Santa Caterina da Bologna
Santa Rita da Cascia
Santa Clelia
Santi e Sante di Dio

Guida: Preghiamo.
Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, e per la gloriosa intercessione di tutti i santi, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Tutti: Amen.

5. Intercessioni
Invocazioni a Cristo

Da ogni male salvaci, Signore.
Da ogni peccato
Dalle insidie del diavolo
Dall’odio e dalla violenza
Dal flagello delle epidemie
Dalla morte eterna
Per la tua incarnazione
Per il tuo digiuno nel deserto
Per la tua passione e la tua croce
Per la tua morte e risurrezione
Per il dono dello Spirito Santo
Per la tua venuta nella gloria.

Suppliche
per le presenti necessità
Perdona le nostre colpe Ascoltaci, Signore.
Guidaci a vera conversione
Benedici questo popolo a te consacrato
Donaci la tua misericordia
Libera l’umanità dalla fame e dalla guerra
Liberaci dalle malattie e dalle pestilenze
Dona al mondo intero la giustizia e la pace
Conforta e illumina la tua santa Chiesa
Proteggi il Papa, i vescovi, i presbiteri e tutti i ministri del Vangelo
Manda nuovi operai nella tua messe
Dona a tutti i cristiani l’unità della fede
Conduci tutti gli uomini alla verità del Vangelo.
Sii presente in ogni casa e in ogni famiglia
Illumina con la tua sapienza i legislatori e i governanti
Dona perseveranza a chi si prende cura dei malati
Conforta i nostri fratelli infermi e sofferenti
Concedi a tutti i defunti la gioia del tuo regno.

Lettore: Gesù, Figlio del Dio vivente, ascolta la nostra supplica.
Tutti: Gesù, Figlio del Dio vivente, ascolta la nostra supplica.

6. Supplica del card. Arcivescovo Matteo Zuppi

Guida: Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio.

Maria, Madre nostra e di ogni persona, stella del mattino che quando la notte è più buia orienti i nostri passi ed annunci il sole che nasce per noi che siamo nelle tenebre e nell’ombra di morte, volgi a noi i tuoi occhi misericordiosi.
Maria, Fonte della nostra gioia, guarda con il tuo amore di Madre la città degli uomini ridotta a deserto di vita, nell’ansia e nell’angoscia. Ci sentivamo sicuri e forti e ci scopriamo incerti e fragili perché esposti ad un pericolo invisibile e insidioso.

Tutti: Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio.

Maria, salute degli infermi, ti affidiamo coloro che, in questa città e nel mondo intero, sono oppressi dalla malattia. Guariscili, aiuta chi lotta tra la vita e a morte, sostieni coloro che li assistono difendendo la vita con il loro servizio negli ospedali e nei luoghi di cura.
Maria, consolatrice degli afflitti, sostieni i più deboli, gli anziani soli e turbati, che non possono essere visitati, perché sentano la tenerezza della tua presenza e non manchi loro la carezza che rassicura e fa sentire amati e difesi. Ricordati di chi non è padrone di sé e sente tanta agitazione. Guida chi vive per strada e non ha dove andare, chi è straniero e si sente solo. Aiuta tutti dolce Madre nostra.

Tutti: Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio.

Madre del buon Consiglio tutti possiamo colpire ed essere colpiti dal male. Insegnaci ad essere responsabili di noi stessi e del prossimo, in una ritrovata comunione di destino, forti nella speranza e intelligenti nella carità, perché terminata questa prova possiamo abbracciarci ed amarci gli uni gli altri come il tuo figlio Gesù ci ha comandato e per primo ci ha amato.
Maria, porta del cielo, ti supplichiamo versa nel nostro cuore l’azzurro del tuo amore, che ci liberi dalla paura e ci fa incontrare Gesù, nostra salvezza, perché Lui spezza le catene del male e con il suo amore fino alla fine ci fa sentire forti perché amati per sempre.

Tutti: Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non
disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni
pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta. Amen

7. Conclusione
Mentre la Guida dice la seguente formula, tutti si segnano con il segno della croce:
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna.
Tutti: Amen.
Guida: Benediciamo il Signore. Tutti: Rendiamo grazie a Dio.

Antologia di preghiere

1. Dio onnipotente e misericordioso, ristoro nella fatica, sostegno nella debolezza, conforto nel pianto, ascolta la preghiera che, coscienti delle nostre colpe, rivolgiamo a te: salvaci dalle angustie presenti e donaci un sicuro rifugio nella tua misericordia.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

2. Dio onnipotente e misericordioso, guarda la nostra dolorosa condizione: conforta i tuoi figli e apri i nostri cuori alla speranza, perché sentiamo in mezzo a noi la tua presenza di Padre.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

3. O Dio, il tuo unico Figlio ha preso su di sé la povertà e la debolezza di tutti gli uomini, rivelando il valore misterioso della sofferenza, benedici coloro che sono tribolati, perché uniti a Cristo, per la preghiera unanime della Chiesa, godano della consolazione promessa agli afflitti.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

4. Guarda benigno, Signore, alla nostra tribolazione, e allontana le afflizioni che ci colpiscono, secondo il tuo giudizio di misericordia.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

5. Signore Padre clementissimo, mostraci la tua misericordia senza limiti, perché siano liberati dal peccato e dalle tribolazioni coloro che hai amato tanto da mandare il tuo Figlio unigenito, Gesù Cristo nostro Signore.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

6. Non disprezzare, Dio onnipotente, questo tuo popolo che grida a te nella presente afflizione e soccorri benevolmente tutti i tribolati, a gloria del tuo nome.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

7. O Dio, nostro rifugio e nostra forza, ascolta le preghiere ardenti dei tuoi fedeli: tu che sei l’autore e il compimento della fede, concedici di ottenere efficacemente quello che ti chiediamo con ferma fiducia.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

8. O Dio, che non vuoi la morte del peccatore ma che si converta e viva, guarda benigno il tuo popolo fedele: allontana da noi i flagelli delle malattie e delle sciagure, perché, riconoscenti della tua misericordia, viviamo sempre nella tua pace.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

9. O Dio, salvezza eterna dei credenti, ascolta le preghiere che ti rivolgiamo in questo tempo di epidemia, per i nostri fratelli infermi, per chi li cura ed assiste, per chi sostiene il disagio della condizione presente. Concedi che, liberati da ogni male, possiamo tornare a radunarci insieme per renderti grazie e magnificare la tua misericordia.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail