Il seminatore uscì a seminare...

Giovedì dopo le ceneri

Meditazione sul vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Luca (9,23-25)

In quel tempo Gesù diceva a tutti:
«Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso,
prenda la sua croce ogni giorno e mi segua.
Chi vuole salvare la propria vita, la perderà,
ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà.
Infatti, quale vantaggio ha un uomo che guadagna il mondo intero,
ma perde o rovina se stesso?».

 

 

COMMENTO
Gesù è un maestro dalla scuola esigente. È come un bravo allenatore, che non vuole fare esercizi inefficaci e banali, ma invita a “cose alte” per la crescita dei suoi atleti. Così anche a te il Signore propone una palestra esigente: ti incoraggia a non anteporre sempre te stesso (rinnega te stesso), di essere fedele anche quando è faticoso e impopolare (prendi la tua croce), di perseverare con continuità (ogni giorno), e di andare dove lui ti porta (seguimi). Insomma ti invita a credere in lui. Potrà sembrare di rimetterci, in energie, libertà, piaceri… È paradossale ma è esattamente il contrario. È la soddisfazione dell’atleta, che sembra “castigato” eppure riesce ad essere pienamente se stesso. È la soddisfazione del cristiano, che ha guadagnato la pienezza di se stesso, ad un prezzo sempre ragionevole, fosse anche il mondo intero.

PREGHIERA
Salmo 94(95)
Venite, cantiamo al Signore,
acclamiamo la roccia della nostra salvezza.
Accostiamoci a lui per rendergli grazie,
a lui acclamiamo con canti di gioia.

Entrate: prostràti, adoriamo,
in ginocchio davanti al Signore che ci ha fatti.
È lui il nostro Dio e noi il popolo del suo pascolo,
il gregge che egli conduce.

Se ascoltaste oggi la sua voce!
«Non indurite il cuore come nel deserto, dove mi tentarono i vostri padri:
mi misero alla prova pur avendo visto le mie opere.

Per quarant’anni mi disgustò quella generazione
e dissi: “Sono un popolo dal cuore traviato, non conoscono le mie vie”.
Perciò ho giurato nella mia ira:
“Non entreranno nel luogo del mio riposo”».

Preghiamo.
Signore Padre santo,
fa’ che alla scuola del Vangelo impariamo anche noi
a perseverare fedelmente uniti al tuo Figlio unigenito,
e donaci la forza di rinnegare noi stessi
per seguire Cristo sulla via della croce
e salire con lui nella gloria del tuo regno.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail