Il seminatore uscì a seminare...

Giovedì I di Quaresima

Meditazione sul vangelo del giorno

Dal Vangelo secondo Matteo (7,7-12)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto.
Se voi, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli,
quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone
a quelli che gliele chiedono!
Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi,
anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti».

COMMENTO
Quante volte ti sarai chiesto a cosa serve pregare? È la pressione urgente di qualcosa che ci manca; è la paura delle conseguenze che non riesco a gestire… certamente è tutto questo, ed è umano, ma è anche un grande atto di fede: emerge sulle mie labbra quello che ho nel cuore, insieme con le preoccupazioni anche la grande fiducia di essere nelle mani di un Padre buono. E quando sono invece gli altri a pregarti di fare qualcosa? La misericordia che speri di trovare, offrila per primo.

PREGHIERA
Salmo 26(27)

Il Signore è mia luce e mia salvezza: di chi avrò timore?
Il Signore è difesa della mia vita: di chi avrò paura?

Ascolta, Signore, la mia voce. Io grido: abbi pietà di me, rispondimi!
Il mio cuore ripete il tuo invito: «Cercate il mio volto!».
Mio padre e mia madre mi hanno abbandonato, ma il Signore mi ha raccolto.
Sono certo di contemplare la bontà del Signore nella terra dei viventi.
Spera nel Signore, sii forte, si rinsaldi il tuo cuore e spera nel Signore.

 

Preghiamo.

Assisti e proteggi sempre, Padre buono, questa tua famiglia
che ha posto in te ogni speranza.
Ascolta le preghiere che, coscienti delle nostre colpe,
rivolgiamo a te.
salvaci dalle angustie presenti,
donaci un sicuro rifugio nella tua misericordia,
perché sentiamo in mezzo a noi
la tua presenza di Padre.

Per Cristo nostro Signore. Amen.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail