Meditazione sul vangelo del giorno

Martedì X settimana

Chi rimane in me ed io in lui porta molto frutto

Dal vangelo secondo Matteo (5,13-16)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Voi siete il sale della terra;
ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato?
A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente.

Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli».

COMMENTO

Sale e luce, identità “missionarie”, che hanno senso nella misura in cui si mettono a disposizione degli altri e offrono sapore e chiarore. Il cristiano non è tale per se stesso e non fa del suo discepolato un segno di distinzione e di separazione dagli altri. Egli ha trovato il Salvatore e da lui è rimandato continuamente agli altri. Il Padre che è nei cieli attende che no gli diamo gloria, perché l’umanità benedica lui per la nostra presenza.

PREGHIERA
Salmo 85(86)

Signore, tendi l’orecchio, rispondimi,
perché io sono povero e misero.

Custodiscimi perché sono fedele;
tu, Dio mio, salva il tuo servo, che in te confida.

Tu sei buono, Signore, e perdoni,
sei pieno di misericordia con chi t’invoca.

Tutte le genti che hai creato verranno
e si prostreranno davanti a te, Signore,
per dare gloria al tuo nome.

Grande tu sei e compi meraviglie:
tu solo sei Dio.

Ti loderò, Signore, mio Dio, con tutto il cuore
e darò gloria al tuo nome per sempre,

perché grande con me è la tua misericordia:
hai liberato la mia vita dal profondo degli inferi.

Preghiamo.

O Dio, dalla tua santità fiorisce ogni bene
negli uomini e nelle cose:
donaci il vero spirito del Vangelo,
perché ardenti nella fede
e instancabili nella carità
diventiamo luce e sale della terra.
e tu sia glorificato in ogni nostra opera,
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail