Meditazione sul vangelo del giorno

ASCENSIONE DEL SIGNORE

L'anima mia ha sete del Signore

Dal vangelo secondo Matteo (Mt 28, 16-20)

In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato.
Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono.
Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

COMMENTO Con queste parole si conclude la narrazione del Vangelo secondo Matteo. Non c’è la risposta dei dodici, se mai abbiano rassicurato la loro fede o se siano rimasti increduli. Non c’è la loro personale adesione perché siamo noi. Noi discepoli, noi battezzati, noi che abbiamo iniziato ad osservare i comandamenti del Signore perché abbiamo ricevuto la loro predicazione: siamo la loro risposta di fede. Loro hanno creduto che quel Gesù crocifisso è risorto ed è glorificato dal Padre nei cieli. Hanno predicato il suo insegnamento perché lo sapevano con loro tutti i giorni fino alla fine; loro hanno battezzato perché credevano possibile in colui che è alla destra del Padre offrire a tutti la vita in Dio Padre, Figlio e Spirito santo. Ora è il momento della nostra fede, e quindi della nostra evangelizzazione.

PREGHIERA
Salmo 39(40)

 Ho sperato, ho sperato nel Signore,
ed egli su di me si è chinato,
ha dato ascolto al mio grido.

Beato l’uomo che ha posto la sua fiducia nel Signore
e non si volge verso chi segue gli idoli
né verso chi segue la menzogna.

Quante meraviglie hai fatto,
tu, Signore, mio Dio,
quanti progetti in nostro favore:
nessuno a te si può paragonare!
Se li voglio annunciare e proclamare,
sono troppi per essere contati.

Ho annunciato la tua giustizia
nella grande assemblea;
vedi: non tengo chiuse le labbra,
Signore, tu lo sai.

Non ho nascosto la tua giustizia
dentro il mio cuore,
la tua verità e la tua salvezza ho proclamato.
Non ho celato il tuo amore
e la tua fedeltà alla grande assemblea.

Preghiamo.

O Dio, Padre del Cristo,
il solo uomo perfetto,
nato da Vergine Madre,
fa’ di tutti noi radunati nella Chiesa
il segno della sua presenza,
che continua fino alla fine dei secoli,
primizia della creazione rinnovata nello Spirito.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail